ROBERTO VOERZIO

Langhe – Cuneo
 

Roberto Voerzio ha iniziato negli anni ’80 con 2 ettari di vigneti a La Morra, nel cuore delle Langhe ed un sogno: produrre il migliore Barolo del mondo. Negli anni Roberto, oggi affiancato dal figlio Davide, ha raggiunto i vertici del prestigio internazionale, con una filosofia semplice: investire nei migliori cru per il Barolo, il Dolcetto, il Barbera, il Nebbiolo e il Merlot, lavorare nel rispetto della natura e tradizione.

La coltivazione dei vigneti, effettuata manualmente e senza sostanze chimiche, senza interferire nel ciclo naturale della pianta, permette ad ogni vino di esprimere le peculiarità del proprio terroir, raccontando inoltre le caratteristiche di ciascuna vendemmia, come un racconto che rivela diverse sfumature, sensazioni ed emozioni, ad ogni stagione.

 

 

Questi principi si traducono in una resa particolarmente bassa del vigneto, ed una produzione altrettanto limitata nella quantità, ma eccezionale nella qualità. Il perfezionismo quasi maniacale del lavoro in vigna, si ritrova ovviamente anche in cantina, sempre senza interferire con la natura spontanea del vino, ma anche senza trascurare quanto di buono esiste nelle tecniche di oggi: tanto che Roberto è stato definito "il più tradizionale dei modernisti"

 

I vini:
Barolo Cerequio, Barolo Rocche dell' Annunziata Torriglione, Barolo Riserva Fosatti Case Nere, Barolo Sarmassa, Barolo Brunate, Barolo Riserva vecchie viti dei Capalot e delle Brunate, Barbera d'Alba Riserva vigneto Pozzo dell'Annunziata, Barbera d'Alba vigneti Cerreto