E' Hans Terzer ad accoglierci: il winemaker, che da quasi 40 anni si occupa della cantina sociale, tra le più importanti dell'Alto Adige con circa 340 soci viticoltori: San Michele Appiano. Egli è uno dei più importanti enologi d'Italia. Nel 1997 è stato premiato da Gambero Rosso come uno dei dieci migliori winemaker del mondo. Insieme al direttivo è riuscito nel corso degli anni a convincere i soci ad adottare una rigorosa filosofia basata sulla qualità, puntando soprattutto sulla filosofia della "zonazione": per ogni tipologia di terreno, altitudine e microclima, esiste un vitigno particolarmente vocato. Un minuzioso controllo sui vigneti durante tutto l'arco dell'anno e precise regole rispettate da tutti soci , oltre ovviamente ad un'attenta selezione dell'uva in cantina, fanno di San Michele una delle migliori cantine d'Italia.
...e come poteva finire questa visita, se non con un tasting panoramico dei loro vini migliori, fino ad arrivare alla punta di diamante: Appius, solo per pochi.